La FIS approva il Protetto System 2.0

Oltre gli standard di sicurezza ora anche in Coppa del Mondo


12.Oct.2015

UN SUCCESSO. Questa la migliore sintesi per descrivere quanto emerso in occasione del consuento meeting tecnico FIS che si tiene a Zurigo nel mese di Ottobre e che precede l'imminente stagione di gare.

Il Protetto System 2.0 sviluppato da Briko e promosso dalla FISI, Federazione Italiana Sport Invernali, è infatti stato favorevolmente accolto dal comitato tecnico della FIS, e in seguito a quanto deliberato, sarà ora possibile l'utilizzo del Protetto System 2.0 in tutte le gare FIS e in Coppa del Mondo garantendo quindi agli atleti della Scuderia Briko una sicurezza che supera i già severi standard imposti con la normativa FIS 6.8 per i caschi sci utilizzati nelle discipline veloci. 

Grazie al Protetto System 2.0 infatti, il casco Vulcano FIS 6.8, già conforme alle normative FIS aumenta la sua sicurezza fino al 35% proteggendo l'area statisticamente più soggetta agli urti e diminuendo quindi il rischio e possibilmente la gravità dei traumi cranici. 

 

VULCANO FIS 6.8 ed il PROTETTO SYSTEM™ 2.0 Il Protetto System 2.0 è costituito da un guscio di sicurezza per la nuca realizzato in ABS, estremamente flessibile e resistente con all’interno il materiale specifico anti shock Perfusion. Protetto System 2.0 è posizionato posteriormente in corrispondenza dell’area statisticamente più soggetta agli urti.

LA SCUDERIA BRIKO Gli atleti top della Scuderia Briko che gareggeranno in Coppa del Mondo e che potranno contare su tutta la sicurezza del Protetto System 2.0 saranno:

Peter Fill, Riccardo Tonetti, Massimiliano Blardone, Daniela Merighetti, Johanna Schnarf ed Elena Fanchini per la Nazionale Italiana Italiana

Lindsey Vonn, Laurenne Ross, David Chodounsky, Alice McKennis e Megan McJames per la squadra Americana.