Un grande Sonny Colbrelli all'Amstel Gold Race

Con una prestazione Cutting Edge il corridore bresciano porta il casco Gass sul terzo gradino del podio della Classica olandese


18.Apr.2016

Con una bellissima prestazione, Sonny Colbrelli ha conquistato oggi il terzo posto nella classica olandese Amstel Gold Race, una delle prove più importantI del calendario World Tour, nonchè ultima prova della campagna del Nord della Bardiani-CSF. Davanti a lui, giunti in solitaria, Gasparotto e Valgren.

“Appena dopo l’arrivo non ero contento, il rammarico di aver vinto la volata di gruppo ed essere arrivato di poco alle spalle dei due fuggitivI era forte. Poi mi sono reso conto di quello che ho fatto, dell’importanza di questo risultato e sono più che soddisfatto. La Amstel Gold Race è una classica, seppur giovane, molto prestigiosa. Dietro a me sono arrivati fior di campioni, e questo non è poco” ha affermato Colbrelli.
“E’ stata una corsa dura, soprattutto quando ha cominciato a piovere e addirittura grandinare. Era fondamentale correre davanti, tenere le posizioni di testa. Nel finale ho preso il Cauberg in terza posizione. Quando Gasparotto è partito ero in mezzo a maglie BMC, Etixx-QuickStep e Orica. Ho atteso con la convinzione che chiudessero il buco… e ho perso l’attimo buono”

“Questo risultato è un’iniezione di fiducia per il futuro, e non solo per il prosieguo della stagione. L’Amstel Gold Race è una corsa che mi è sempre piaciuta, è nelle mie corde. Oggi ci sono andato molto vicino, posso mettere alle spalle un’esperienza importante. Può essere un punto di ripartenza per fare migliorare qui e nelle altre classiche. Sento di aver fatto un salto di qualità e, dopo una stagione difficile come l’anno scorso, un trampolino per il futuro” ha concluso Sonny.

Nei programmi del bresciano ora c’è il Giro del Trentino (19-22 aprile), seguito da un periodo di riposo prima di affrontare il Giro d’Italia.